BENVENUTI!!!

Benvenuti, oggi iniziamo una nuova esperienza che ci vedrà impegnati al vostro fianco nelle piccole e/o grandi problematiche quotidiane...

mercoledì 31 luglio 2013

Pali in caduta libera ....ADOC chiede una ricognizione per garantire più sicurezza a cittadini.

Via Federico II di Svevia


Via Appia 


Corso Umberto I


Corso Umberto I


Al Sig. Sindaco
Dott. Consales Cosimo

All’Assessore ai LL.PP.
Dott. Ecclesie Vincenzo

Al Comandante Polizia Municipale
Avv. Nigro Teodoro


Oggetto: Segnalazione situazioni di pericolo impianti pubblica illuminazione e pubblicitari.

In riferimento all’argomento in oggetto, la scrivente associazione, dando seguito alle segnalazioni/denunce inoltrate dai cittadini sullo stato di usura in cui versano numerosi pali della pubblica illuminazione e di sostegno alla cartellonistica pubblicitaria e della toponomastica, evidenzia lo stato di pericolosità degli stessi e il reale pericolo per l’incolumità dei passanti. Quanto sopra emerge da una verifica effettuata in diverse zone della città e a seguito del mancato incidente verificatosi nella serata di ieri nella centralissima Corso Umberto che avrebbe potuto avere risvolti ben più gravi se solo si fosse trovato nelle vicinanze qualche cittadino peggio ancora se minore. Dalle situazioni rilevate ( di cui alleghiamo documentazione fotografica)  si evince uno stato avanzato di usura dovuto principalmente all’abitudine diffusa in città di far espletare i bisogni degli “amici a quattro zampe” proprio a ridosso dei suddetti supporti. L’ADOC di Brindisi al fine di scongiurare ulteriori situazioni di pericolo per la cittadinanza chiede una tempestiva ricognizione dei supporti esistenti auspicando, altresì, provvedimenti che vietino ai proprietari di animali di far espletare i bisogni oltre che sui pali anche a ridosso di panchine  divenute purtroppo inutilizzabili a causa degli odori nauseabondi di contorno e per le precarie condizioni di igiene  e pulizia, anche in zone centrali della città.            

1 commento:

  1. SE FOSSERO IN FERRO ZINCATO L'URINA DEI CANI NON INTACCHEREBBE

    RispondiElimina