BENVENUTI!!!

Benvenuti, oggi iniziamo una nuova esperienza che ci vedrà impegnati al vostro fianco nelle piccole e/o grandi problematiche quotidiane...

giovedì 17 gennaio 2013

SALUTE: E’ BOOM DELL’E-CIG, MA PESA L’INCOGNITA SUI RISCHI PER LA SALUTE 400MILA I FUMATORI ITALIANI, GIRO D’AFFARI DI 90 MLN DI EURO L’ANNO, PERICOLOCONTRAFFAZIONE E ACQUISTO DA PARTE DI MINORENNI.

                                                  
           


L’uso delle sigarette elettroniche, il cui giro d’affari ha superato i 90 milioni di euro annui, presenta rischi nascosti per la salute come evidenziato dall’Iss,secondo cui l’“e-cig” non esclude effetti dannosi per la salute e non costituisce un deterrente sicuro per smettere di fumare.
“Siamo in linea con le posizioni dell’Iss, la commercializzazione e l’utilizzo delle sigarette elettroniche sono temi che necessitano maggiori approfondimenti, legati soprattutto ai rischi per la salute per i consumatori – dichiara Lamberto Santini, Presidente dell’Adoc –non è escluso, difatti, che siano dannose per la salute né vi è certezza sulla reale efficacia come supporto all’eliminazione del vizio. Anzi, mantenendo la gestualità e la forma della sigaretta tradizionale c’è il rischio di un invogliamento a fumare anche in quei soggetti “non-fumatori” che magari acquistano l’e-cig perché “trendy” e nei giovani under 16, che possono facilmente aggirare il divieto d’acquisto comprando l’occorrente in rete. A questo è connesso anche il pericolo contraffazione, particolarmente gravoso in quanto attinente un prodotto legato alla salute. Basti pensare che durante le recenti Feste sono state sequestrate circa 3000 pezzi contraffatti. Il mercato delle sigarette elettroniche sta vivendo un periodo di boom, ad oggi stimiamo siano circa 400 mila gli italiani che le fumano, un numero in crescita di circa il 25% nell’ultimo anno, per un giro d’affari di oltre 90 milioni di euro annui,considerando che la spesa annuale si aggira sui 230 euro tra acquisto del kit,ricariche e ricambi. Come Adoc crediamo che le sigarette elettroniche debbano essere innanzitutto regolamentate e vendute come dispositivi medici o farmaci,come avviene in altri Paesi europei quali Austria e Danimarca; necessitino di un’etichettatura più chiara e completa, visto che ad oggi vi è segnata solo la raccomandazione di utilizzarle lontano dai bambini; debbano essere equiparate alle sigarette relativamente alla pubblicità e alle diciture sulle confezioni;va inoltre avviato uno screening obbligatorio, da parte dei rivenditori,dell’abitudine a fumare del cliente, in modo da prevedere un corretto dosaggio della nicotina presente nella sigaretta elettronica: ad oggi ci risulta che alcuni rivenditori effettuano quest’analisi preventiva, ma è un comportamento ancora poco diffuso e su base volontaria”.

                                                                                                         UFFICIO STAMPA ADOC

1 commento:

  1. I believe laisimo knight mod is one powerful vape sub ohm tank, that produces more vapor than you'll ever need. On the other hand, it is quite a simple product as well, really easy to use. To sum it up, vaporesso swag works great and lasts for a long time. Definitely our #1 pick and we vape it all the time.

    RispondiElimina